Tour Isole Eolie partenza da Portorosa Marina Yachting o zone limitrofe
Tour Isole Eolie 7 giorni per sette isole
Isola di Panarea, Lipari, ME, Italia
Prenota
€ 5500,00
Tour Isole Eolie 7 giorni per sette isole: l’ideale per scoprire e visitare le “7 sorelle”. L'arcipelago Eoliano è formato da 7 isole (Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e Vulcano) disposte su un arco di 90km di mare lungo la costa nord orientale della Sicilia. Le Eolie sono tutte di origine vulcanica ed anche oggi lo testimoniano alcune manifestazioni vulcaniche come le sorgenti di acqua calda sottomarine ed i fanghi Per chi ama il mare e vuole visitare l’arcipelago delle Eolie in barca, propongo un tour di 7 giorni che è termali di grande effetto terapeutico. Le più antiche sono Alicudi e Filicudi, che hanno circa un milione di anni, le più giovani sono quelle attive: Vulcano e Stromboli con circa centomila anni. Le Isole Eolie, rappresentano l'antica Eolia, la mitica dimora di Eolo il dio dei venti, di Efesto il dio del fuoco e dei mitici Ciclopi. Difficile predisporre un itinerario standard, non solo perché bisogna tenere conto delle condizioni del mare, ma anche perché in una settimana ci si può sbizzarrire ad organizzare assieme giorno per giorno quale isola visitare, magari ritornare più volte sulla stessa isola o decidere di visitare più di un’isola al giorno, quindi vi propongo un itinerario di massima da personalizzare e adattare il più possibile alle vostre preferenze. Vulcano: Vulcano è la prima isola dell’arcipelago arrivando dalla Sicilia. Faremo diverse soste bagno nelle baie più suggestive, gli amanti dello snorkeling potranno godere delle limpide acque della Piscina di Venere proprio antistante la famosa Grotta del Cavallo, della baia dell'Asino e Grotta Abate. Proseguiremo ammirando la particolarità della costa in cui sono evidenti le colate laviche che da sempre hanno caratterizzato l'isola. Giunti all’approdo di levante dove trascorreremo la notte, ognuno avrà tempo a disposizione per poter salire al gran cratere da dove si gode una vista mozzafiato, andare alle Spiagge Nere, immergersi nella Pozza dei Fanghi, rilassarsi alle Piscine Geotermiche o semplicemente passeggiare per le stradine dell'isola. Sull'isola c'è tutto per poter fare una sosta pranzo, uno spuntino, mangiare un panino o deliziarsi con un gelato o una granita, e anche un porto turistico dove trascorrere la notte in sicurezza. Breve descrizione dell’isola: L’Isola di Vulcano Sebbene l'ultima eruzione non ha mai cessato di dare prova della propria vitalità ed ancora oggi si osservano differenti fenomeni: fumarole, getti di vapore sia sulla cresta del cratere sia sottomarini e la presenza di fanghi sulfurei dalle apprezzate proprietà terapeutiche. Lungo l'istmo che separa Vulcanello dall'isola si affacciano le baie di Porto Levante e Porto Ponente. La prima frequentatissima grazie alle sue acque calde dovute ad ebollizioni sottomarine causate dalla fuoriuscita di gas caldi dai fondali ; la seconda invece particolare per la sua sabbia nera finissima e per gli impianti turistici proprio a ridosso del mare. La pozza dei fanghi nella zona della spiaggia di Levante, è una delle caratteristiche principali dell'isola e richiama ogni anno innumerevoli visitatori grazie alle sue proprietà terapeutiche. Dalla parte opposta dell'isola si trova la solitaria spiaggia del Gelso raggiungibile sia via terra che via mare e frequentata anche per i tipici ristorantini. Attrattiva tipica dell'isola è la salita al cratere, che dura circa un'ora e consente arrivati in cima di ammirare uno dei panorami più suggestivi delle eolie con veduta su tutte e sette le isole. Lipari: A Lipari, che dista pochi minuti di navigazione da Vulcano, trascorreremo la giornata alla scoperta delle spiagge più belle dell’isola. Un paesaggio spettacolare si aprirà di fronte ai vostri occhi appena giungerete alla spiaggia Praia di Vinci, situata lungo l’estremità meridionale dell’isola, a poca distanza da Punta Crepazza. A differenza di molti altri litorali di Lipari, questo è costituito da sabbia soffice e grossi ciottoli e lambito da un mare particolarmente cristallino, ideale per praticare snorkeling. Questo paradiso incontaminato, le cui insenature rocciose si affacciano su un panorama suggestivo caratterizzato dai faraglioni di Pietra Lunga e Pietra Menalda. Sulla costa orientale di Lipari, troviamo la spiaggia del centro balneare di Canneto. I suoi due chilometri di lunghezza sono un susseguirsi di ghiaia mista a sabbia, in una baia poco ampia dominata dai colori inconfondibili del mare limpido: l’azzurro e il turchese. Altra spiaggia che scopriremo e che viene notoriamente considerata come la più bella di tutta Lipari è la Spiaggia Bianca, particolarmente apprezzata per il suo mare caldo dalle sfumature turchesi e dalla ricchezza del suo fondale, ancora una volta ricoperto da sedimenti di pomice che creano incredibili giochi di luce attraverso le acque limpide. La spiaggia, sovrastata da una scogliera bianca e raggiungibile da Acquacalda, è situata lungo la costa nord-orientale vicino alle vecchie cave di pomice e ossidiana. Nel tardo pomeriggio ci avvieremo verso l’attracco principale dell’isola, che si trova in zona centrale e vicinissimo alle principali attrazioni turistiche, dove trascorreremo la notte. Breve descrizione dell’isola: Lipari È la più importante ed estesa isola delle Eolie. E’ una isola vulcanica il cui aspetto attuale è il risultato di innumerevoli eruzioni e lunghissimi periodi di inattività. E' anche la più popolosa isola dell'arcipelago ed i suoi 10.000 abitanti vivono in diversi centri abitati: Lipari centro, Pianoconte, Canneto, Quattropani, Acquacalda, Porticello, che sono collegati tra loro da una eccellente rete stradale. Fra i monumenti più importanti da ricordare il "Castello" in posizione strategica con le sue poderose mura di cinta, la Cattedrale costruita dai Normanni nel 1080 e rimaneggiata nei secoli seguenti. Tutta la storia delle Isole Eolie è passata da Lipari la quale oggi dispone di un Museo Archeologico di grandissimo interesse e di eccezionale valore a livello mondiale. La piazzetta di Marina Corta, sorvegliata dalla chiesetta delle Anime del Purgatorio, è il salotto dell'isola con suggestivi bar e ristoranti a due passi dal mare. Durante la festa del Patrono S. Bartolomeo Marina Corta (24 agosto) si illumina di bellissimi fuochi d'artificio che partono direttamente dal mare. Alle spalle della piazzetta si estende la città bassa con corso Vittorio Emanuele, passeggio pomeridiano e serale costellato di negozietti e vicoletti caratteristici. Molto suggestive le Cave di Pomice a Porticello. In questa bella baia sorgono parecchie fabbriche, ora in disuso tranne l'ultima in fondo (a nord), di estrazione della pietra pomice. Gli scarti della lavorazione hanno formato bianchi pendii di sabbia finissima, che si affacciano direttamente sul mare. Salina: Salina si mostrerà da subito con le sue due imponenti e caratteristiche “gobbe” appena lasciata l’isola di Lipari. Tappa obbligata la Baia di Pollara, una delle spiagge più belle e suggestive di tutto l’arcipelago. Sarà difficile salpare l’ancora prima del tramonto mozzafiato dalla “Cala Troisi” così è stata ribattezzata dopo il successo del film il Postino con Massimo Troisi, ma ci aspettano altri scenari di incomparabile bellezza come Rinella e Leni, prima di rientrare in porto a Santa Marina, il posto ideale per trascorrere la notte e per visitare i cinque comuni dell’isola più verde dell’arcipelago. Il suo nome deriva da una vecchia pozza d'acqua che un tempo veniva utilizzata per ricavarne del sale. Caratteristici i due edifici vulcanici che nell'antichità le diedero anche il nome " Dydime" la doppia, proprio per la forma molto simile del Monte Fossa delle Felci mt.962 e del Monte dei Porri mt. 860. Salina offre anche la possibilità ormeggiare in sicurezza, sia in rada che in porto, quindi possiamop decidere di rimanere per la notte. Breve descrizione: Di particolare importanza la coltivazione della vite, da cui si ricava la pregiatissima Malvasia, un vino passito dal colore ambrato (le uve vengono cioè lasciati appassire sul vitigno prima di essere colte). Il sapore dolce ed aromatico lo rendono un ottimo vino da dessert, frutto dell'amorevole lavorazione dei terreni e della cura del prodotto tramandata negli da padre in figlio. Altro frutto tipico dell'isola è la pianta del cappero, esportato in tutto il mondo per assaporire varie pietanze. Le spiagge più frequentate sono quella di Santa Marina, di Lingua dove si trova il pittoresco laghetto e la romanticissima spiaggia di Pollara, sovrastata da una impressionante parete bianca semicircolare, ciò che resta dell'interno di un cratere spento. Il più alto dei due monti di Salina ospita nel cono un bellissimo bosco di felci (la Fossa delle Felci), oggi riserva naturale protetta, raggiungibile attraverso un sentiero. La durata della scalata è di circa 2 h a piedi, e si parte dal Santuario della Madonna del Terzito a Valdichiesa. Panarea: A poco più di un’ora di navigazione da salina ci attende Panarea, piccola e la più chic dell’arcipelago, contornata dagli isolotti di Lisca Bianca, Basiluzzo, Spinazzola, Dattilo, Bottaro e Lisca Nera. Tappa obbligata la Baia Di Calajunco, una delle più belle delle Eolie e sosta per una nuotata nelle splendide acque della caletta degli Zimmari, prima di proseguire verso il porto per visitare l’isola e perché no gustare un piatto di pasta con i sapori tipici dell’isola, o una granita. Oltre che per la sua bellezza, Panarea è conosciuta per il divertimento e la vita notturna, quindi potremmo decidere di trascorrere la notte alla boa, per poi ripartire l’indomani mattina verso Stromboli che dista solo 16 miglia. Breve descrizione: Panarea deve il suo nome alle caratteristiche fisiche del terreno Panaraia (tutta sconnessa) che consentono, comunque, delle piacevolissime passeggiate tra hibiscus, piante di capperi e di buganvillee, potendo guardare gli splendidi isolotti che la circondano: Basiluzzo, Lisca bianca, Lisca nera, Bottaro, Le Formiche, Dattilo, i Panarelli ed in lontananza, la meravigliosa isola di Stromboli. Il versante occidentale dell'isola si getta quasi a picco nel mare, mentre quello orientale ha pendii più dolci che finiscono con un'alta costa di roccia lavica nera ai piedi della quale si aprono spiaggette di ciottoli con, alle spalle, i centri abitati. Stromboli: Stromboli è piuttosto lontana ma visitarla è un’emozione unica. Circumnavigare l’isola, ammirare la sciara del fuoco, Ginostra, l’isolotto di Strombolicchio e tuffarsi nelle sue acque calde e profonde è una sensazione che bisogna provare almeno una volta nella vita. Non è comodo scendere a terra, ma ci organizziamo con il tender e dedichiamo qualche ora per visitarla. Breve descrizione: Anticamente, per la sua forma, Stromboli era chiamata Strongyle (la trottola). E' senza dubbio un isola dal fascino particolare e misterioso, grazie soprattutto al celebre vulcano alto circa 926 mt che la domina ed è perennemente attivo, tanto attivo che l'isola può essere abitata perchè il materiale eruttivo viene rovesciato soltanto presso la Sciara del fuoco a nord-est dell'isola. La mancanza quasi totale di strade, il paesaggio dall'aspetto selvaggio, ma soprattutto, l'incombente vulcano che metodicamente ricorda la sua presenza con sbuffi di fuoco e lapilli, esercitano sul visitatore una strana e singolare attrazione. Filicudi e Alicudi Filucudi e Alicudi sono anch’esse piuttosto lontane ed è consigliabile visitarle ambedue in un giorno, anche perché sono piccole. Per raggiungerle bisogna trascorrere almeno 4/5 ore di navigazione per andare e tornare da Lipari, ma se si sceglie di andarci inizia un viaggio verso le isole che più delle altre conservano il loro fascino naturale. Filicudi con i suoi versanti scoscesi e coste rocciose, si è formata da un gruppo di crateri tra i quali il più alto è fossa delle felci, è dotata di due approdi, le due località principali sono Filicudi porto con la sua ampia insenatura naturale dominata da Capo Graziano, e Pecorini mare con il suo piccolo borgo di pescatori. Tappa obbligata la visita alla grotta del Bue Marino e il complesso di isolotti denominati o può ammirare il complesso di isolotti dominati La Canna per le loro forme. Alicudi: Chi arriva ad Alicudi si immerge in una dimensione di vita ormai altrove perduta. E’ sufficiente circumnavigarla per ammirarla nella sua bellezza, mentre se scegliamo di fermarci, in poco tempo visitare il piccolo e unico centro abitato, con le case color pastello disseminate ai piedi della montagna. Data la particolare conformazione del terreno, mancano del tutto strade o viottoli carrozzabili e, pertanto, anche le auto, i motorini e le biciclette. Per affrontare le scalinate di pietra lavica, ci si affida ai propri piedi ed ai simpatici asinelli che sono allevati sull'isola e sopportano il peso di merci e bagagli dal porto alle case sparse sul pendio.
Numero partecipanti max. 6 persone
Conosci il tuo armatore Carmelo
Il mio nome è Carmelo, amo e vivo il mare da sempre. Da buon siciliano ho sempre avuto un rapporto speciale con il mare, e al posto della moto a 14 anni ho comprato un gozzo di 4 metri. Dopo una lunga serie di imbarcazioni di dimensioni sempre crescenti oggi ho realizzato il sogno di avere una barca "importante". Ho maturato esperienze di navigazione nel mediterraneo in genere e in particolare in Sicilia e Isole Eolie, e ho una buona conoscenza di diverse tecniche di pesca, Qualche volta i miei ospiti mi "rimproverano"di essere troppo pragmatico, è vero, ma il mio unico obiettivo è quello di coniugare sicurezza e divertimento,
Servizi
Skipper
Skipper
Carburante
Carburante
Pasti e bevande
Pasti e bevande
Note
Il prezzo è inteso per l’intera durata dell’esperienza.
Dove saremo
Dove e quando
Da Portorosa Marina Yachting, Via Prestipaolo, Furnari, ME, Italia, 10 Settembre 2018
A Portorosa Marina Yachting, Via Prestipaolo, Furnari, ME, Italia, 16 Settembre 2018
Verso Isola di Panarea, Lipari, ME, Italia
Caratteristiche imbarcazione
Visualizza dettagli
Subtotale
€ 5500,00
Costi amministrativi
?
€ 110,00
Totale
€ 5610,00
Il tuo viaggio sarà
sulla barca a motore Sweet Dreams.
Specifiche tecniche
Cantiere navale AA - Altro
Ormeggio Lipari ME, Italia
Lunghezza in metri 13,80
Larghezza in metri 4,00
Profondità in metri 0,80
Motore / Numero di serie motore Entrobordo / 2
Potenza / Potenza massima motore in cavalli Non specificato / 880,00
Carburante / Consumo carburante in litri Diesel / Non specificato
Capacità serbatoio carburante in litri 1000,00
Capacità serbatoio acqua in litri 600,00
Velocità massima / Velocità di crociera in nodi Non specificato / 18,00
Classe di omologazione B
Bandiera italian
Materiale Altro
Colore None
Specifiche opzionali
Nessun optioanal specificato
Informazioni alloggio
Animali domestici ammessi No